mercoledì 20 settembre 2017

Spaghetti alle vongole, zucchine e timo - Spaghetti con almejas, calabacines y tomillo


En español más abajo


Eccomi di nuovo, dopo molto tempo, per un appuntamento cui non posso mancare: #MTC n.67
Il tema del mese lo propone Cristina, vincitrice del mese di giugno, dal blog Poveri ma Belli e Buoni : La Pasta col Pesce

Non sono una fanatica del pesce però sì lo sono dei molluschi e quindi, per partecipare alla sfida, ho scelto un classico che amo da morire: gli spaghetti alle vongole. Ho però voluto dare un tocco diverso aggiungendo una nota croccante le zucchine praticamente crude. E poi, invece del solito prezzemolo, una generosa spruzzata di timo fresco che ben si sposa con le vongole e le zucchine.



Spaghetti alle vongole, zucchine e timo


500 gr di spaghetti
1 kg di vongole
2 zucchine (le mie erano piuttosto grandi, altrimenti usatene 3)
3 scalogni
1 spicchio d'aglio
timo
olio e.v.o.
sale - pepe


Mettere a bagno le vongole in acqua di mare (io vivo a Tarragona,ma non tutti hanno il mare a portata di mano;usate acqua salata con sale marino grosso possibilmente integrale) per un paio d'ore in frigorifero, coperte con un panno umido. 
Sciacquate bene le vongole sotto acqua corrente per eliminare la sabbia. 
Versarle in una larga padella antiaderente e fatele aprire a fuoco medio, coperte.
Spegnere e far intiepidire.
A questo punto sgusciare una parte delle vongole.
Filtrare il liquido che avranno rilasciato e riservare.

Mettere a bollire l'acqua per la pasta. Prima di salare l'acqua assaggiare il liquido delle vongole (che useremo per il sugo) e salare di conseguenza. Io di solito uso due pugni di sale grosso e in questo caso ne ho usato uno e mezzo ed è risultato perfetto.

Preparate le zucchine. Ho usato solo la parte esterna più verde e croccante (la parte interna che vi avanzerà andrà benone per altre preparazioni). Tagliatele a fiammifero. Riservare.

In una padella grande stufare, a fuoco medio e coperto, gli scalogni affettati e un grosso dente di aglio schiacciato (io lo metto intero per poterlo togliere,ma se lo gradite lo potete spremere con lo spremiaglio e lasciarlo) con l'olio e un cucchiaio dell'acqua delle vongole (se si gradisce si può aggiungere peperoncino). Aggiungere poco a poco il resto del liquido fino ad avere una quantità tale da poter mantecare la pasta.



Due o tre minuti prima della cottura della pasta scolarla (riservando unpo' dell'acqua di cottura) e versarla nella padella. Proseguire la cottura continuando a mescolare e aggiungendo, se necessario altra acqua delle cozze o, se l'avrete già esaurita, quella della cottura della pasta. 
Assaggiare e , eventualmente, salare. Pepare.

Un minuto prima della fine cottura aggiungere le cozze e le zucchine continuando a mescolare. 

Spolverare con abbondante timo e servire.

(pulite il piatto prima di fare le foto ^-^ ...io mi sono dimenticata...)










Aquí estoy de nuevo, después de mucho tiempo, para una cita que no puedo perder: #MTC n.67
El tema del mes  propuesto por Cristina, ganadora del mes de junio, del blog Poveri ma Belli e Buoni es: La Pasta con Pescado

No soy una fanática del pescado aunque sí lo soy de los moluscos y por lo tanto, para participar en este desafío, elegí un clásico que me encanta : los espaguetis con almejas.
Sin embargo, quería dar un toque diferente añadiendo una nota crujiente: el calabacín prácticamente crudo. 
Y luego, en vez del habitual perejil , una  generosa espolvoreada de tomillo fresco que  bien se acopla a las almejas y a los calabacines.



Spaghetti con almejas, calabacines y tomillo


500 gr de spaghetti
1 kg de almejas
2 calabacines (los míos eran bastante grandes,en caso contrario usar 3)
3 chalotas
1 diente de ajo
tomillo
aceite virgen extra
sal - pimienta

Remojar las almejas en agua de mar (vivo en Tarragona, pero no todos tienen el mar a su alcance; podeis  usar  agua salada con sal gruesa marina , a ser posible, integral ) durante un par de horas en el refrigerador, cubierto con un paño húmedo .

Enjuagar las almejas con agua corriente para quitar la arena.
Verterlos en una sartén antiadherente grande y dejarlos abrir en  calor medio, tapados.
Apagar y dejar que se vuelvan tibias
Sacar de las conchas algunas almejas.
Filtrar el líquido que han liberado y reservar.

Hervir agua para la pasta. Antes de salar el agua, pruebe el líquido de las almejas (que usaremos para la salsa) y añadir sal en consecuencia. Usualmente yo utilizo dos grandes puños de sal y en este caso usé uno y medio y fue perfecto.

Preparar los calabacines. He utilizado solamente la parte externa más verde y más crujiente (el interior que sobrarà irá bien para otras preparaciones). Cortarlos en juliana. Reservar.

En una cacerola grande estofar, a fuego medio, tapado, las chalotas cortadas y un gran diente de ajo entero (yo lo pongo entero para extraerlo mas tarde, pero si  os gusta y prefieres dejarlo, se puede exprimir con el prensador de ajos ) con el aceite y una cucharada del agua de las almejas (si gusta puedes añadir guindilla ). Añadir poco a poco el resto del líquido hasta que tenga suficiente para mantecar la pasta.

Dos o tres minutos antes que la pasta estè cocinada al dente, escurrirla (reservando parte del agua de cocción) y verter en la sartén. Continuar cocinando mezclando y añadiendo, si es necesario, mas agua de las almejas o, si ya lo ha agotado, la de cocinar la pasta.
Probar y, si es necesario, salar. Sazonar con pimienta.

Un minuto antes del final de la cocción añadir las almejas y los calabacín mientras sin dejar de revolver.

Espolvorear con abundante tomillo y servir.




11 commenti:

  1. ma che belle quelle vongoline! bella in realtà l'intera ricetta, brava come al solito Vera!

    senti, ma lo sai che mi stanno facendo fare un corso di spagnolo? oh, non sono affatto portata, cosa vuoi che ti dica.

    Un abbracciotto grande quanto la voglia che ho di vederti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro! Eeeeehhh..anch'io avrei voglia di rivederti :'(
      Daiiii...ma lo spagnolo è facile. Se hai bisogno di aiuto son qui neh...non so..lezioni via skype,davvero!!
      Baciottone grande!!

      Elimina
  2. il timo con le vongole... da provare!

    RispondiElimina
  3. Evviva!! Non solo prezzemolo con le vongole :-)) io ho provato anche l'origano fresco, niente male!ottima pasta, ben eseguita e ben spiegata. E spero che ti venga voglia di provare anche qualcos'altro grazie a questa sfida!! Grazie per la partecipazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina :-) Sono contenta che ti sia piaciuta. Mi piacerebbe partecipare con un'altra proposta,ma il mio budget mensile (sono momentaneamente disoccupata...) non me lo permette.
      Un abbraccio
      Vera

      Elimina
  4. Bellissimo piatto tutto da gustare!
    Complimenti

    RispondiElimina
  5. Adoro il timo, ma non l'avevo mai provato con le vongole ... provvederò al più presto. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! ...e se lo provi non mancare di darmi un'opinione :-)
      Un abbraccio
      Vera

      Elimina
  6. Cucini divinamente,Vera,e piatti come questo ne sono l'ennesima conferma.Bravissima

    RispondiElimina

Lettori fissi / Seguidores

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Followers